Logo Coinbase
Accedi

What is a protocol?

Una rete di nodi multicolore collegati a una moneta

Definizione

I protocolli sono gruppi di regole di base che consentono la condivisione di dati fra computer. Per le criptovalute i protocolli determinano la struttura della blockchain, cioè il database distribuito che consente di scambiare denaro digitale su Internet in tutta sicurezza. 

Bitcoin è entrata in scena per la prima volta sotto forma di un white paper scritto da Satoshi Nakamoto, pseudonimo di una persona o di un gruppo di persone. Il documento, pubblicato nel 2008 su un forum di crittografia, definiva un insieme di regole di calcolo che istituivano un nuovo tipo di database distribuito, denominato blockchain. La descrizione della blockchain era quella di un sistema che avrebbe funzionato come un libro mastro, cioè tenendo traccia di ogni singola transazione effettuata in bitcoin, avvalendosi però della caratteristica fondamentale dell'auto-verifica: un controllo costante e sicuro reso possibile dall'elevata potenza di calcolo dell'intera rete. I "miner", i cui computer avrebbero effettuato il lavoro più pesante, cioè la manutenzione della blockchain, sarebbero stati ricompensati in valuta bitcoin. L'insieme di tutte queste regole forma il protocollo Bitcoin e, in pratica, le regole sono Bitcoin.

I protocolli non sono, ovviamente, una prerogativa della criptovaluta, ma sono un aspetto essenziale del funzionamento di Internet, in quanto regolano la trasmissione di dati da un computer a un altro. La posta elettronica, ad esempio, si basa su diversi gruppi di protocolli. Lo stesso acronimo HTTP che vediamo all'inizio di ogni indirizzo Internet è il nome di un protocollo, l'abbreviazione di “hypertext transfer protocol.” 

Il protocollo Bitcoin ha dimostrato che è possibile scambiare denaro digitale su Internet in tutta sicurezza. Dopo la sua introduzione sono emerse migliaia di nuove forme di denaro digitale, ciascuna con i propri protocolli. Nel corso degli oltre dieci anni successivi, inoltre, rivoluzionari avanzamenti nel settore della crittografia e del calcolo decentralizzato hanno continuato ad aprire nuove possibilità per i protocolli delle blockchain.

Per quale motivo i protocolli sono importanti?

I protocolli consentono alle criptovalute di essere decentralizzate grazie alla blockchain, e cioè distribuite su una rete di computer senza uno snodo centrale e senza un'autorità finanziaria centrale. 

  • L'aspetto cruciale dell'innovazione del protocollo Bitcoin è stato quello di creare denaro digitale che è possibile scambiare o spendere senza che nessuno dei soggetti della transazione debba preoccuparsi dell'eventualità che lo stesso denaro sia già stato speso. (Questo aspetto è chiamato "problema della doppia spesa", ben noto a chiunque abbia acquistato il biglietto di un concerto da uno sconosciuto per poi scoprire che il biglietto era già stato usato.)

  • Dalla sua introduzione, il protocollo Bitcoin si è evoluto dando origine a nuovi insiemi di regole, che ora comprendono un'enorme varietà di funzioni. Esistono migliaia di criptovalute, ognuna con un proprio protocollo. 

  • Il protocollo Ethereum, ad esempio, è stato ideato per facilitare i "contratti intelligenti", tramite i quali una transazione o un accordo sono automaticamente eseguiti nel momento in cui determinati criteri vengono soddisfatti. 

  • È inoltre emerso un nuovo e numeroso insieme di protocolli basati sulla blockchain Ethereum, che rendono possibile una varietà di prodotti finanziari decentralizzati in grado di automatizzare tutte le operazioni, dall'erogazione di prestiti, ai risparmi, fino alle polizze assicurative.

  • Ethereum non è l'unico protocollo dell'universo delle criptovalute basato sui "contratti intelligenti": sono infatti emersi altri protocolli di blockchain concorrenti in questo settore, come ad esempio Polkadot.

Acquista bitcoin in pochi minuti

Inizia con un minimo di $ 25 e paga con il conto corrente o la carta di debito.