Logo Coinbase
Accedi

Che cos'è un mercato toro o orso?

Grafici che illustrano mercati orso con tendenza al ribasso e mercati toro con tendenza al rialzo

Definizione

I mercati che fanno registrare una crescita prolungata nel tempo e/o di entità sostanziale sono chiamati mercati toro. I mercati che fanno registrare un calo prolungato nel tempo e/o di entità sostanziale sono chiamati mercati orso. Entrambi i tipi di mercato presentano opportunità e rischi

Sia che ti interessino le criptovalute, i titoli azionari, immobiliari o qualsiasi altra risorsa, noterai che spesso i mercati sono definiti in due modi: mercato toro o mercato orso. Semplificando, il mercato toro è quello che ha una tendenza al rialzo, mentre il mercato orso ha una tendenza al ribasso. Poiché i mercati presentano spesso un'elevata volatilità dei valori da un giorno all'altro (o anche da un momento all'altro), questi due termini si utilizzano in genere solo per:

  • Periodi relativamente lunghi di tendenze quasi esclusivamente al rialzo o al ribasso

  • Variazioni improvvise e sostanziali verso l'alto o verso il basso (la percentuale normalmente riconosciuta è quella del 20%) 

Che cos'è un mercato toro?

Si definisce mercato toro o rialzista un periodo di tempo in cui la maggioranza degli investitori acquista, la domanda supera nettamente l'offerta, la fiducia dei mercati è elevata e i prezzi sono in crescita. Se, in un determinato mercato, noti una tendenza dei prezzi a crescere rapidamente, questo potrebbe significare che quasi tutti gli investitori sono diventati "aggressivi" in relazione alla capacità dei prezzi di crescere ulteriormente, e può anche significare che sta per avere inizio un periodo di mercato toro.

Ci si riferisce quindi agli investitori che credono che i prezzi continueranno a crescere con l'appellativo di "tori".  Al crescere della fiducia degli investitori, si crea un circolo di rinforzo positivo che incoraggia ulteriori investimenti, una dinamica che a sua volta fa sì che i prezzi continuino a crescere. 

Poiché il prezzo di una criptovaluta è influenzato essenzialmente dalla fiducia che il pubblico ripone nella risorsa specifica, una strategia adottata da alcuni investitori consiste nel cercare di determinare il livello di ottimismo degli investitori in un mercato specifico (noto anche come "clima di mercato").

Che cosa segna la fine di un mercato toro?

Anche durante i periodi di mercato al rialzo si verificano sempre fluttuazioni, riduzioni e correzioni dei prezzi. Si può interpretare erroneamente una serie di movimenti al ribasso nel breve periodo come la fine di un periodo di mercato toro. Ecco perché è importante prendere in considerazione qualsiasi potenziale segnale che indichi un'inversione di tendenza da una prospettiva generale, e cioè esaminando i movimenti dei prezzi su periodi di tempo elevati. (Gli investitori con strategie a breve usano spesso l'espressione "comprare sul calo dei prezzi".)

La storia dimostra che i mercati toro non durano per sempre e, a un determinato momento, la fiducia degli investitori comincerà a calare: l'inizio di questa inversione può venire avviato da molti fattori diversi, da eventi gravi verificatisi nel mondo al varo di leggi sfavorevoli, fino a circostanze non prevedibili quali la pandemia di COVID-19. Un netto calo dei prezzi può avviare un periodo di mercato orso, in cui un numero sempre più elevato di investitori è convinto che i prezzi continueranno a ridursi, causando così una spirale discendente mentre vendono per evitare ulteriori perdite.

Cos'è un mercato orso?

Si definisce mercato orso un periodo di tempo in cui l'offerta è maggiore della domanda, la fiducia dei mercati è bassa e i prezzi sono in calo. Ci si riferisce pertanto agli investitori pessimisti, convinti che i prezzi continueranno a scendere, con l'appellativo di "orsi". I mercati al ribasso possono essere un ambiente difficile per gli scambi, in particolare per gli operatori inesperti.

È noto quanto sia difficile prevedere quando terminerà un periodo di mercato al ribasso e quando sia stato raggiunto il prezzo più basso, poiché la ripresa è in genere un processo lento e imprevedibile che può venire influenzato da molti fattori esterni, quali la crescita economica, la psicologia degli investitori ed eventi che si verificano nel mondo.

Ma possono anche presentare opportunità. Se la tua strategia di investimento è a lungo termine, acquistare durante un periodo di mercato orso può dare frutti quando il ciclo si inverte. Gli investitori con strategie a breve termine possono essere anche alla ricerca di aumenti o correzioni di prezzo temporanei. Per gli investitori più esperti, inoltre, esistono strategie quali la vendita allo scoperto, cioè un metodo in cui si scommette che il prezzo di una risorsa diminuirà.  Un'altra strategia adottata da molti investitori di criptovaluta è quella del piano di accumulo del capitale, in cui si investe un importo specifico di denaro, ad esempio $ 50, ogni settimana oppure ogni mese, indipendentemente dal fatto che la risorsa sia in crescita o in calo. Questo metodo ridistribuisce il tuo rischio e ti consente di investire sia nei mercati toro sia in quelli orso.

Ma da dove viene l'uso di questi due termini, "toro" e "orso"?

Come spesso accade per molti termini del settore finanziario, le origini di queste espressioni non sono ben chiare. Quasi tutti, però, concordano nell'attribuire ai due termini una correlazione con il modo di attaccare dei due animali: i tori lo fanno spingendo le corna con decisione verso l'alto, mentre gli orsi vibrano colpi di zampa verso il basso. Esistono naturalmente molte teorie che cercano di spiegare l'origine delle due espressioni. Per curiosità, puoi leggere le spiegazioni di questi termini nel dizionario in lingua inglese Merriam-Webster.

Acquista bitcoin in pochi minuti

Inizia con un minimo di $ 25 e paga con il conto corrente o la carta di debito.